Pasta del Capitano

21 Settembre 2021 | commenti: 0

Saluti a tutti.
Tempo fa conobbi un marinaio, credo fosse proprio un capitano, che mi rivelò una ricetta segreta. Mi disse che si trattava di una ricetta speciale, talmente speciale che doveva rimanere segreta e quindi avrei dovuto “portarla con me nella tomba”.
Quella frase mi sconvolse e quindi decisi di fare una promessa da marinaio a quel marinaio: “Ok, capitano, non rivelerò questa ricetta a nessuno, mai!”.
Ecco la ricetta.

Premessa

Io ve la riporto così come lui me l’ha detta, ma potete anche apportare qualche modifica se credete sia il caso.
Buon appetito!

Ingredienti

Dosi per 72 persone (cioè una ciurma al completo compresi i rematori):

  • 40 kg di pasta (circa 500 g a testa)
  • una botte usata ma in buone condizioni
  • 1 delfino (dice il capitano che si possono trovare in mezzo ai tonni quando si fanno battute di pesca, invece di rigettarli… in mare non si spreca nulla)
  • una scialuppa di legno vecchia
  • 20 kg di datteri di mare
  • 3 testuggini
  • 1 remo
  • una vela (possibilmente maestra)
  • 220 litri di acqua di mare (così si risparmia sul sale)

Procedimento

  1. Individuare uno o più battelli adibiti alla pesca dei tonni
  2. Seguirlo finché non getta le reti
  3. Chiedere se per caso tra i tonni catturati ci sia un delfino
  4. Prendere il delfino dicendo che lo ributterete in mare
  5. Mettere il delfino nella botte che avrete precedentemente riempito di acqua
  6. Spaccare la scialuppa in pezzi piccoli e con questi accendere un fuoco sotto alla botte
  7. Utilizzare il remo per girare il delfinod i tanto in tanto
  8. Quando il delfino è cotto buttare la pasta
  9. Quando anche la pasta è cotta scolare il tutto nella vela
(Visited 3 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *